Simona Varrella

SESSIONI DI “RIF” OLISTICO:
Perchè RIF? Perchè il Reiki, I Ching e i Fiori di Bach sono gli strumenti principali che utilizzo per accompagnarvi in un percorso di riconoscimento, indagine o riequilibrio di voi stessi o di situazioni della vostra vita che vi stanno a cuore, su più livelli.
Inoltre, se siete interessati a scoprire quali frequenze vibrano dentro di voi e a vedere quali armonie vi guidano e quali dissonanze vi mandano in tilt, potete partecipare alle sessioni singole o ai piccoli gruppi di lavoro esperienziale sui Fiori di Bach che organizzo in associazione.

FIORI DI BACH:
– Consulenze singole per adulti e bambini
– Le Vibrazioni dei Fiori di Bach – Laboratorio esperienziale:
Quali frequenze floreali vibrano dentro di noi? I nostri giorni sono scanditi da armonie che ci guidano o dissonanze che ci mandano in tilt? Possiamo scoprirlo in modo semplice e divertente attraverso l’utilizzo di colori, musica e visualizzazioni che ci aiutano a sentire meglio ciò che succede dentro di noi.
Divertiamoci ad osservare come queste vibrazioni muovono le nostre mani e il nostro tratto mentre diamo colore ai nostri Fiori.
Non è necessario saper disegnare né conoscere i Fiori di Bach, è sufficiente portare la voglia di mettersi in gioco e sperimentare!

TRATTAMENTI REIKI:
Spiegare il Reiki è come spiegare l’Amore: si rischia di sminuirlo, renderlo astratto, circoscriverlo e separarlo dal resto dello cose del mondo. In effetti il Reiki è Amore, in tutte le sue manifestazioni. E l’Amore è Tutto, Noi siamo Tutto e siamo Energia. E l’Energia è Reiki. Si parla di auotoguarigone, riequilibrio energetico, fisico ed emozionale, amore, rilassamento… e molto altro. È una ricerca dentro di sè, un viaggio, una coccola… Sperimentare il trattamento Reiki è l’unico modo di sentire cosa è Reiki per noi e capire se può rappresentare il nostro sentiero di crescita personale.

LETTURE I CHING:
“L’Oracolo, certo, non decide per noi, non ci sostituisce nel definire un comportamento, però precisa la situazione nei suoi aspetti essenziali, propone delle alternative, induce a conoscere, e, siccome la conoscenza è un sapere obbiettivo, ognuno può agire di conseguenza.” da “I Ching” di Elena Judica Cordiglia.

Una domanda ben posta, una visione chiara di ciò che stiamo vivendo, può aprire la strada verso un cammino più consapevole e responsabile. Chiedere per conoscere, senza aspettarsi un “si ” o un “no” come risposta, ma un consiglio, un’alternativa, un significato, è muovere il primo passo per raggiungere ciò che vogliamo. Qualunque cosa sia.